NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione
Cookie Policy

I Vigneti

I vigneti di Corte dei Papi si estendono attualmente su una superficie di circa 25 ettari su cui sono stati impiantati Cesanese d'Affile, Cesanese comune e, in piccola parte, Sangiovese. Tale scelta deriva dalla volontà di riprodurre in azienda l'antica ripartizione delle varietà presenti nei vigneti storici del nostro territorio, quindi di reinterpretare un sapere consolidato da secoli di esperienze.
A questi vitigni a bacca rossa si aggiungono (5 ettari) dquelli a bacca bianca: Passerina, Malvasia Puntinata, Malvasia di Candia, Trebbiano e Sauvignon Blanc.
Per le stesse singole varietà è stato poi applicato il principio della selezione da vecchi e storici vigneti, rispettando l'antico ma quanto mai moderno detto che vedeva nella sapiente combinazione della variabilità clonale, il segreto per un grande vino. La forma di allevamento prescelta per i vigneti quella del cordone speronato, con potatura corta a sei-otto gemme per ceppo. Grande importanza viene data alla potatura verde, sia come contenimento vegetativo che, soprattutto, produttivo: I numerosi diradamenti annuali permettono infatti sia una bassa resa (circa 60 q.li/ha), sia un'evoluzione omogenea del processo di maturazione dei grappoli. La vendemmia è completamente manuale e le operazioni di vinificazione avvengono, sempre, immediatamente dopo la raccolta.
Per le uve a bacca bianca si procede ad una pressatura soffice a temperatura conrollata e in ambiente ridotto, ad una fermentazione da 18 a 25 giorni a 17°C con costanti remouage ed alla conservazione in serbatoi di acciaio inox alla temperatura controllata di 1°C.